Parliamo di.. Cinema. La dolce vita, di Federico Fellini con Marcello Mastroianni

Sylvia è entrata nella Fontana di Trevi e cammina nell'acqua, Marcello la guarda incredulo..
Sylvia: Marcello, come here! Hurry up!
Marcello: Sì Sylvia, vengo anch'io! Vengo anch'io! Ma sì, ha ragione lei: sto sbagliando tutto! Stiamo sbagliando tutti. Sylvia! Sylvia, ma chi sei?
Sylvia: Listen!
Marcello: Sylvia...

Roma, 1960. Marcello è un giornalista che si occupa di servizi scandalistici e mondani. Attorniato dagli  onnipresenti paparazzi, frequenta i locali di via Vittorio Veneto in attesa di qualche notizia sulle vite di personaggi del mondo dello spettacolo, di ricchi borghesi o di aristocratici in cerca di eccessi. Mentre convive con Emma, Marcello non disdegna di frequentare altre donne. Arrivata a Roma la diva straniera Sylvia, Marcello si allontana con lei per le vie del centro di Roma.
Inizia così La dolce vita, Palma d'oro al 13º Festival di Cannes e vincitore dell'Oscar per i costumi nel 1962.
Sul film si è scritto e si è riscritto, commentato e interpretato. In Italia ebbe un'accoglienza discussa da parte di pubblico e critica, finanche al creare divisioni nell'ambiente cattolico. Alla prima a Milano Fellini fu più fischiato che applaudito. Pier Paolo Pasolini e Italo Calvino scrissero nelle loro recensioni che La dolce vita è un film ideologico cattolico, il dizionario dei film e delle serie televisive Morandini lo descrive come una rappresentazione della Roma di quegli anni, ma i temi sviluppati nel film sono più ampi, e universali. Senza voler troppo svelare della trama, mi soffermerei su questo aspetto: i nobili e i paparazzi, i ricchi dei locali notturni e dei salotti, i poveri incontrati per le strade, hanno tutti in comune, inconsapevolmente, la noia per le loro vite, vite in cui c’è un grande vuoto. Di queste persone, le cui immagini sono tanto ambite dai reporters, si può fotografare solo ciò che appare all’esterno: come si sforzano di divertirsi, come vestono, cosa mangiano, chi frequentano. E ciò che appare all'esterno, è ciò che i personaggi sono. Da vedere perchè questo argomento è, a mio parere, ad oggi ancora terribilmente attuale.
 
posted by M.K.
 
Titolo Originale: La dolce vita
Paese: Italia/Francia
Anno: 1960
Regia: Federico Fellini
Sceneggiatura: Federico Fellini, Tullio Pinelli, Brunello Rondi, Ennio Flaiano
Produzione: Giuseppe Amato e Angelo Rizzoli per Riama Film, Gray Film, Pathè Cinema
Durata: 180'
Interpreti: Marcello Mastroianni, Anita Ekberg, Yvonne Furneaux, Anouk Aimée, Magali Noel, Alain Cuny, Valeria Ciangottini
 
DISPONIBILE IN LIBRERIA
 
 la_dolce_vita_fellini.jpg